Viaggio nella pittura dell'epoca romana, il Parco finanzia un nuovo progetto

Si chiamerà "Pixerunt", consentirà di studiare come le domus romane venivano decorate, prevista la creazione di un laboratorio didattico al Palacongressi

Conoscere come erano decorate le domus degli abitanti dell'antica Agrigentum e tracciare, con maggior precisione, i contorni dell'abitato a nord del tempio di Giunone. 

Sono questi due dei progetti messi in cantiere dal Parco archeologico della Valle dei Templi, che nei giorni scorsi ha impegnato oltre 53mila euro per questo scopo. Il primo progetto si chiamerà “Pinxerunt” e consentirà per la prima volta lo studio dei sistemi decorativi delle domus romane attraverso una campagna di catalogazione informatizzata dei frammenti di intonaco dipinto.

La Valle potenzia la propria produzione di vino: acquistate decine di piante

Un’attività che sarà condotta al quartiere ellenistico romano e che è per molti versi una sorta di prosecuzione ideale della “Field school” realizzata questa estate e che era dedicata alla pittura antica, e che è stata messa in cantiere insieme all’Università di Bologna, la quale continuerà a collaborare anche in questa nuova attività di ricerca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rapporto di sostenibilità, la Valle è il primo sito italiano a possederlo

Una volta realizzate le attività sul campo si provvederà ad effettuare un’adeguata sistemazione dei frammenti recuperati, che saranno comunque tutti caricati in digitale e gestiti con specifici software. Il progetto prevede anche di attrezzare a laboratorio un ambiente del Palacongressi “Empedocle” che potrà essere utilizzato anche per l’attività didattica successiva. Parallelamente si avvierà una campagna mirata di indagini geognostiche nell’area a nord del Tempio di Giunone al fine di approfondire le conoscenze sulla città antica, ed in particolare verificare i limiti del settore residenziale dell’abitato rispetto all’area sacra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus, è di nuovo raffica di positivi a Ravanusa, Palma, Canicattì, Licata, Sciacca, Cianciana e Porto Empedocle

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

  • Coronavirus: 5 alunni positivi a Porto Empedocle e 3 a Lampedusa: salgono a 15 i contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento