Coronavirus, Barone a Jovanotti su Instagram: "Ti faccio vedere Naro"

Il tenore ha anche regalato ai suoi seguaci una versione inedita di "Nessun dorma"

Piero Barone e Lorenzo Jovanotti

“Guarda ti faccio vedere la mia Naro”. Piero Barone, tenore de Il Volo, ha parlato in una diretta condivisa su Instragram. Il suo interlocutore? Oltre a migliaia di seguaci, anche Lorenzo Jovanotti. I due artisti hanno cantato, si sono divertiti ed hanno fatto anche emozionare. “Vivi in un posto bellissimo – ha detto Jovanotti – è davvero fantastico.

Naro è in provincia di Agrigento, dico bene? E’ una cartolina. Non è una casa. Hai anche un tavolo in ceramica siciliana, stupendo Piero”. Questo il commento di Lorenzo Jovanotti. Barone ha anche parlato del difficile momento dovuto all’emergenza da Coronavirus. “La quarantena stimola la creatività – ha detto il narese a Jovanotti – prendiamola così. Restiamo a casa”.

Emergenza Coronavirus, Piero Barone ai naresi: "Strutture sanitarie inadeguate, restate a casa"

Non solo risate e riflessione, ma anche un momento emozionante. Piero Barone, accompagnato dalla chitarra di Jovanotti, ha anche intonato “Nessun dorma”. Dalla terrazza di casa Barone la versione inedita del brano ha anche raccolto qualche applauso da parte di tutto il vicinato. Il narese, protagonista anche di una raccolta fondi per gli ospedali dell’Agrigentino, è stato seguito da migliaia di followers.

Nessun dorma di Piero Barone (Instagram)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Il Coronavirus fa paura: Licata +26 contagiati, altri 30 positivi a Ravanusa, 10 a Favara, 9 a Montevago e 7 a Sambuca

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento