Il Volo canta il Libano per i soldati italiani, il narese Barone: "Sarà un Natale speciale"

Il tenore: "Si dice che nessun uomo è un’isola, che ognuno di noi è parte integrante dell’umanità, protagonista di una storia unica ed irripetibile"

Foto Instagram

Il Volo cantano per i soldati italiani in Libano. C’è anche il narese Piero Barone al concerto per le truppe italiane in missione all’estero. Un gesto importante voluto per scaldare i cuori di chi è lontano. Non si sono tirati di certo indietro i tre giovani tenori. Gioia e commozione per un momento più che mai atteso.  Gli occhi dei militari italiani non hanno mai lasciato Il Volo, per un concerto che ha scaldato i cuori. Una mimetica addosso e tante belle parole, per un’iniziativa voluta dai tre giovani artisti. Sul palco della mensa dei militari, Piero Barone ha cantato “Grande amore”, dietro i telefoni le mogli dei militari. Dopo il Libano, Il Volo, sarà ospite speciale a Sanremo. I tre tenori, con il narese Piero Barone, canterano all’Ariston. Il palco che li vide vincitori, li ospiterà per i 10 anni di carriera.  Libano prima, concerto che onda in onda il 25 dicembre su Rai1, e Sanremo dopo. L’agenda di Barone è più che mai fitta di impegni.

“Questo Natale – spiega Barone sul suo profilo Instagram -  sarà molto speciale per noi e cercheremo di renderlo altrettanto speciale per i nostri militari, i loro cari e per tutte le famiglie d’Italia. Seguite il nostro viaggio in Libano, il 25 sera su Raiuno. Abbiamo percorso i territori più significativi della missione di pace in Libano, cantando nella città storica di Tiro. Si dice che nessun uomo è un’isola, che ognuno di noi è parte integrante dell’umanità, protagonista di una storia unica ed irripetibile. Ciascuna di queste storie merita di essere ascoltata, con rispetto e sensibilità, coltivando il sentimento della comprensione. Oggi più che mai”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento