Domenica, 14 Luglio 2024
Il pestaggio / Bonamorone / Via Platone

"Ha picchiato l'operatore del 118": rimesso in libertà il 37enne

Il sostituto procuratore Elenia Manno ha rinunciato all'udienza di convalida dell'arresto per la mancata flagranza dei reati

È tornato in libertà, ma resta indagato, il trentasettenne agrigentino che venerdì pomeriggio ha aggredito un operatore del 118 giunto nell'abitazione di via Platone per prestargli soccorso. Il sostituto procuratore Elenia Manno ha rinunciato all'udienza di convalida dell'arresto per la mancata flagranza dei reati. 

Autista del 118 picchiato brutalmente da paziente: un arresto

L'operatore del 118 era arrivato nell'abitazione per prestare, appunto, soccorsi. L'uomo, in quello che è sembrato essere un delirio, avrebbe riferito di aver riconosciuto l'operatore quale autore di alcuni maltrattamenti, avvenuti in passato, in danno di un immigrato. A quanto pare però alla base dell'aggressione vi sarebbe stata la mancata somministrazione di alcune gocce. A dare man forte al 37enne, anche il figlio (un minore di 15 anni) per il quale sta procedendo la procura della Repubblica. 

L'aggressione, a quanto pare, sarebbe avvenuta in due fasi: prima all'interno dell'appartamento, poi davanti al portone della palazzina. 

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ha picchiato l'operatore del 118": rimesso in libertà il 37enne
AgrigentoNotizie è in caricamento