rotate-mobile
Cronaca Licata

"Mi ha picchiata di nuovo davanti ai bambini": donna-coraggio denuncia l'ex compagno

Due le giovani che, nel giro di poche ore, si sono presentate alla polizia e hanno riferito su ripetuti maltrattamenti in famiglia. Attivati altrettanti "codice rosso"

"Mi ha picchiata di nuovo. E, per la seconda volta, lo ha fatto davanti ai bambini". Queste, grosso modo, le parole riferite ai poliziotti del commissariato di Licata da una donna-coraggio che ha denunciato l'ex compagno. A quanto pare, la giovane licatese era stata già maltrattata e malmenata. E forse anche per questo motivo la relazione fra i due era finita. Negli ultimi giorni, il nuovo, ennesimo, episodio. E la ragazza, nonostante i legittimi timori, non ha potuto far altro che affidarsi alla polizia. È stato, come sempre avviene in questo genere di delicati casi, attivato un "codice rosso". Uno specifico iter che serve a tutelare e proteggere chi è vittima di maltrattamenti in famiglia. 

Si apposta vicino casa dell'ex e chiede un chiarimento: 40enne picchiata finisce in ospedale

"Aggredisce con calci e pugni la moglie davanti ai due figli minori": arrestato

Ma non è stata questa l'unica denuncia. Un'altra licatese ha infatti riferito agli agenti del commissariato di essere stata vittima di percosse e maltrattamenti da parte del marito. Una situazione insopportabile, oltre che rischiosa, che ha portato la donna - anch'essa intimorita e stressata dalle preoccupazioni - a denunciare. E pure per questa situazione è stato attivato il "codice rosso". 

Picchia i genitori e gli estorce i soldi per la droga, 50enne ai domiciliari

La misura del "codice rosso" prevede l'introduzione di una corsia veloce e preferenziale per le denunce e le indagini riguardanti i casi di violenza. Dal punto di vista procedurale viene previsto che la polizia giudiziaria, una volta acquisita la notizia di reato, riferisca immediatamente al pubblico ministero, anche in forma orale. Il pm, nei casi di violenza domestica o di genere, entro tre giorni dall'iscrizione della notizia di reato, deve assumere informazioni dalla persona offesa o da chi ha denunciato i fatti di reato. Il provvedimento introduce diversi inasprimenti di pena per reati di natura violenta, come nel caso in cui gli atti siano stati commessi in presenza o in danno di minori o donne in stato di gravidanza.

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi ha picchiata di nuovo davanti ai bambini": donna-coraggio denuncia l'ex compagno

AgrigentoNotizie è in caricamento