rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

"Stanza della memoria" nei locali di piazza Gallo, primo passo per ricordare Livatino

L'intenzione del sindaco Firetto sarebbe quella di creare un piccolo museo, cercando di ricostruire l'ambiente in cui il giudice lavorava 

La terza stanza a destra del primo piano dell'ex palazzo di giustizia, laddove lavorò il giudice Rosario Livatino, deve diventare la "stanza della memoria". Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, ieri si è recato - secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia - dal presidente del tribunale per illustrargli questo progetto. 

L'intenzione sarebbe quella di creare, in quella stanza, nell'immobile di piazza Gallo - che oggi ospita gli uffici comunali - un piccolo museo, cercando di ricreare l'ambiente in cui Livatino lavorava. 

Al giudice Rosario Livatino, nei mesi scorsi, è stato intitolato il nuovo cavalcavia della raddoppiata statale 640. Si tratta del viadotto che sovrasta il luogo in cui venne ucciso.  

A Canicattì, intanto, si stanno muovendo anche passi in avanti per creare - in quella che fu l'abitazione di Rosario Livatino - un museo della legalità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stanza della memoria" nei locali di piazza Gallo, primo passo per ricordare Livatino

AgrigentoNotizie è in caricamento