rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
La denuncia / Valle dei Templi

"La croce di Giovanni Paolo II ostaggio del degrado": la denuncia del Codacons

L'associazione chiede di essere autorizzata a realizzare gli interventi di pulizia ed è pronta a installare un faretto alimentato ad energia solare

"Chi deve ripulire lo spiazzo che ospita la croce in ricordo della visita del beato Giovanni Paolo II?". A chiederselo, in una nota stampa, è il coordinatore regionale del Dipartimento trasparenza enti locali del Codacons Giuseppe Di Rosa.

"Il 9 maggio 1993, San Giovanni Paolo II celebrò la santa messa, pronunziando, a conclusione, il famoso discorso di condanna della mafia e di invito alla conversione ai mafiosi - continua Di Rosa -. Oggi a distanza di un anno dallo scorso nostro intervento, siamo davvero sgomenti a vedere quella zona spesso meta di fedeli agrigentini e non, in uno stato di abbandono assoluto, ci siano rilasciati i nulla osta e saremo noi a ripulirlo ed installare un faro a led con pannello solare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La croce di Giovanni Paolo II ostaggio del degrado": la denuncia del Codacons

AgrigentoNotizie è in caricamento