rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Piano regolatore generale, la Regione chiede chiarimenti al Comune

Tutto parte da un esposto del movimento "Mani Libere", che aveva chiesto a Palermo di verificare quanto fatto dall'Ente sulle cosiddette C4

"Case con orto” o “C4”, la Regione Siciliana chiede chiarimenti sulla condotta degli uffici comunali. Il Servizio 5, Vigilanza urbanistica, dell’Assessorato regionale del Territorio e Ambiente ha inviato infatti una richiesta di chiarimenti al Comune di Agrigento perché si possa dare riscontro ad un lungo esposto firmato ad inizio dicembre dal movimento “Mani Libere” di Giuseppe Di Rosa. Questo contestava un atto del dirigente del settore urbanistica firmato poche settimane che forniva appunto delle linee guida agli uffici nell’affrontare le pratiche per i terreni rientranti nella sottozona “C4”, tra Timpa dei palombi e Cannatello. Un atto che per gli attivisti il dirigente non avrebbe dovuto-potuto firmare perché “dispiega marcate e drastiche conseguenze sulla pianificazione urbanistica comunale”.

Accuse gravi, tanto che l’ufficio regionale, valutato che “con l’esposto vengono segnalati presunti illeciti edilizi”  chiede al Comune di “voler trasmettere entro 30 giorni dal ricevimento della presente, apposita relazione sui fatti descritti nell’atto in argomento che dia puntuale risposta a quanto lamentato, completa della documentazione rilevante e/o ritenuta utile, compreso eventuali deduzioni al riguardo, al fine di consentire le valutazioni da parte del dipartimento”.
La regione, comunque, “avverte codesto Comune che in caso di mancato o non esaustivo e puntuale riscontro nel suddetto termine, prorogabile nei casi di particolare complessità da esplicitare con apposita richiesta entro il termine sopra assegnato, si procederà ad attivare gli eventuali interventi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano regolatore generale, la Regione chiede chiarimenti al Comune

AgrigentoNotizie è in caricamento