menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano regolatore generale, Marchetta interroga il sindaco

A distanza di due anni dopo l'approvazione, si attende la delibera di presa d'atto da parte...

"Le chiedo di intervenire personalmente nella vicenda per dare al più presto risposte alla nostra città", scrive il vice presidente del Consiglio comunale, Pietro Marchetta, Mpa, al sindaco di Agrigento rivolgendogli alcune interrogazioni relative all'approvazione del Piano regolatore generale (Prg) comunale, del quale si attende, a distanza di due anni dopo l'approvazione, la delibera di presa d'atto da parte della Regione siciliana.                                                          

"I cittadini - si legge - chiamati a versare l’Ici sulle aree divenute 'virtualmente edificabili' non riescono ad avere i permessi a costruire sino a quando, conseguentemente alla delibera di presa d’atto, non possono essere posti i successivi piani di lottizzazione e rassegnazione nelle imprese che non riescono a programmare i loro investimenti e si vedono passare le diverse misure Po Fesr 2007/2013 senza che possano dimostrare l’edificabilità delle proprie aree (il 9 gennaio prossimo ad esempio scade un bando che permette la realizzazione di case di riposo)".

"Il nuovo dirigente - continua Marchetta -, in un recente incontro con i capi gruppo consiliari, ha affermato che gli Uffici e in primo luogo quello di Piano hanno fatto quanto di propria competenza e si è in attesa che il redattore del Prg consegni gli elaborati definitivi per la presa d’atto. Si pensi al nuovo sistema informatico di consultazione on line del Prg, che perde di ogni reale significato in mancanza del Prg nella sua interezza e nella sua completa esecutività".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento