Cimitero di Piano Gatta, il Comune "sfratta" la Global service

Al centro dello scontro la vendita di alcuni loculi da parte del privato agli utenti

Il cimitero di Piano Gatta

Cimitero di Piano Gatta, la società “Global service” dovrà levare le tende e tutto lascia presagire che la vicenda della gestione dell’infrastruttura possa avere ulteriori strascichi.

Nella giornata di ieri il Comune ha infatti disposto che la società che gestiva la struttura (secondo il Cga senza titolo) debba lasciare i locali municipali entro lunedì.

Perché? Ad inizio agosto, al termine delle lunghe vicende dinnanzi al tribunale amministrativo (concluse a favore del Municipio) l’Ente aveva chiesto alla ditta di fornire un rapporto sui loculi venduti dalla stessa quantomeno in tempi recenti. Un documento che conteneva però solo nomi e copie di assegni e bonifici senza alcuna indicazione della data di stipula del contratto.

Piano Gatta, cinquanta salme nel deposito: Miccichè ordina la tumulazione

“L’assenza di data certa sui documenti di richiesta loculi e conferma di prenotazione e la circostanza che molti pagamenti sono avvenuti dopo il 26 giugno – dice adesso il Comune - non da certezza sull’effettivo periodo in cui la transazione è stata conclusa e lascia presagire che la Global service abbia venduto loculi e cappelle non più nella propria disponibilità”.

Quindi “a tutela dell’ente” si è disposto che la ditta restituisca le chiavi e lo sgomberi i locali entro lunedì prossimo entro le 9.30. Sul posto sarà presente anche la Polizia municipale e in caso di inottemperanza, dice il provvedimento, si trasmetterà il fascicolo all’autorità giudiziaria.

Proprio i loculi messi in vendita sono quelli che, ha deciso ieri il sindaco Franco Miccichè, potranno essere utilizzati anche per svuotare il magazzino del cimitero che oggi ospita una cinquantina di bare.

Sul futuro della struttura si terranno nei prossimi giorni degli incontri anche con la società "Consital", che potrebbe subentrare alla Global Service.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento