Cimitero di Piano Gatta, ancora stop alle sepolture: diverse bare attendono in magazzino

La situazione è rimasta praticamente cristallizzata rispetto al passato, in attesa che riprendano le operazioni all'interno della struttura gestita in project financing

Le bare ancora in attesa

Le bare sono ancora lì, una trentina in totale. Continuano a stazionare all'interno di uno stanzino-magazzino in attesa che la burocrazia faccia il suo corso.

Siamo nel cimitero di Piano Gatta, oggi più che mai finito in un "limbo" amministrativo dopo che il Comune di Agrigento ha nelle settimane scorse vinto il ricorso contro la società Global Service che gestiva la struttura. Il tribunale amministrativo ha sentenziato che la società era sprovvista delle certificazioni necessarie e che quindi a quel raggruppamento di imprese vincitore di un appalto datato e ritenuto non molto conveniente per i privati, serve una nuova capofila.

Una vittoria che non ha fatto esultare gli uffici di Palazzo dei Giganti, perchè appunto si apre una parentesi legale non semplice da gestire e che è oggi anche decisiva al punto tale che tutti attendono le decisioni degli uffici per capire il da farsi, così come si attenderà il parere della società Consital, nel medesimo raggruppamento con la Global service, sull'ipotesi di subentrare a questa nella gestione.

Intanto le bare sono in attesa, e con esse le famiglie dei defunti. Una trentina, dicevamo, con 48 loculi già pronti (ma in standby, appunto, delle decisioni di natura legale) e una trentina di corpi da ridistribuire dopo che furono sepolti dentro delle cappelle cimiteriali private.

In fase di completamento - e in attesa di successivo collaudo - sono altri 148 loculi. Le settimane prossime saranno decisive, in tal senso, in attesa di una nuova amministrazione (o della riconferma dell'uscente) e delle determinazioni degli uffici.

Anche se la morte, purtroppo, non aspetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento