menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Commissariato di Porto Empedocle

Il Commissariato di Porto Empedocle

P.Empedocle, lite durante una partita di calcetto: pestato un 27enne

La lite tra il gruppo di ragazzini e il 27enne sarebbe iniziata dopo la contestazione di un'azione di gioco che ha visto protagonista proprio la vittima. La polizia ha identificato e denunciato gli aggressori: sono quattro minorenni

La discussione sarebbe iniziata per via di un probabile fallo commesso durante un'azione di gioco. Poi le urla, gli spintoni e, infine, il pestaggio: tutti contro uno. E' successo lo scorso giovedì 19 febbraio. Teatro delle incredibili scene è stato il quartiere "Ciuccafa" di Porto Empedocle, dove un 27enne empedoclino è stato pestato da quattro ragazzini minorenni nel bel mezzo di una partita di calcetto. 

Il giovane, che dopo l’aggressione è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento, ha riportato la frattura di due costole e diverse contusioni al volto. I baby-aggressori, invece, sono stati identificati e denunciati poche ore dopo dagli agenti del Commissariato di Porto Empedocle.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, la lite tra il gruppo di ragazzini e il 27enne sarebbe iniziata dopo la contestazione di un'azione di gioco che ha visto protagonista proprio la vittima. A far scattare la furibonda aggressione, però, sarebbe stato l'ingresso improvviso in campo di alcuni "spettatori", che senza pensarci un attimo hanno iniziato a picchiare il giovane. 

Poi la corsa in ospedale e l'intervento delle Volanti della polizia. Gli agenti diretti dal vicequestore aggiunto Cesare Castelli, dopo una breve attività investigativa, sono riusciti ad identificare gli autori dell'aggressione che sono stati denunciati per le lesioni gravi sul 27enne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento