menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ambulante pestato a San Leone, è stato picchiato anche il paciere: identificati gli aggressori

I poliziotti sono riusciti a ricostruire quanto è accaduto e dare un nome e cognome ai quattro agrigentini coinvolti nei due diversi episodi

C’è stato uno strascico. La maxi lite nei pressi di piazzale Caratozzolo, a San Leone, durante la quale è rimasto ferito un ambulante quarantenne, ha avuto un “secondo tempo”. Un commerciante che aveva cercato di fare da paciere, evitando il pestaggio del quarantenne, è stato raggiunto in viale Emporium e picchiato. A ricostruire quanto accaduto nella tarda serata di venerdì è stata l’attività investigativa dei poliziotti della sezione “Volanti” della Questura di Agrigento.

Calci, pugni e bottigliate ad un ambulante di San Leone 

Proprio questi agenti – coordinati dal commissario capo Francesco Sammartino – si sono occupati delle indagini che non soltanto hanno permesso di fare chiarezza sul doppio episodio, ma che hanno già consentito l’identificazione di quattro presunti aggressori. Sia per il pestaggio nei pressi di piazzale Caratozzolo che per l’aggressione di viale Emporium, i poliziotti potranno però procedere soltanto a querela di parte: ossia se le vittime formalizzeranno denuncia.

Il caos, a quanto pare, in piazzale Caratozzolo a San Leone sarebbe stato determinato da vecchie e nuove diatribe fra commercianti ambulanti. Sette persone circa, venerdì sera, avrebbero dunque aggredito e picchiato – con calci, pugni e perfino una bottigliata in testa - un commerciante ambulante che si occupa della somministrazione di panini e bevande. L’uomo è finito alla guardia medica dove il medico di turno gli ha applicato diversi punti di sutura alla testa. I poliziotti delle “Volanti”, così come i carabinieri, sono intervenuti nei pressi di piazzale Caratozzolo dove erano presenti anche gli agenti della polizia municipale. Sembrava tutto finito.

In realtà, mentre i poliziotti avviavano le indagini per dare una identità agli aggressori del commerciante ambulante, una nuova diatriba si innescava lungo viale Emporium. Pare, infatti, che il gruppo di aggressori – dileguandosi da piazzale Caratozzolo – si sia spostato verso monte per andare a rintracciare il commerciante che, inizialmente, si era messo in mezzo cercando di fare da paciere. E anche in questo caso, l’uomo è stato picchiato. I poliziotti delle “Volanti”, nel giro di pochissime ore, sono riusciti – anche sentendo le tantissime persone che hanno assistito al pestaggio in piazzale Caratozzolo – ad identificare quattro dei presunti aggressori: tutti agrigentini. Nei prossimi giorni, naturalmente, la polizia di Stato aspetterà eventuali denunce-querele da parte del commerciante ambulante aggredito in piazzale Caratozzolo e dal collega picchiato in viale Emporium. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento