Senza documentazione e non idoneo al consumo, sequestrate 7 tonnellate di pesce

I militari hanno lavorato in una situazione inaspettata, sia per la quantità che per le condizioni climatiche proibitive. I controlli sono stati fatti, infatti, in delle celle frigorifero dove la temperatura arrivava a meno 20 gradi

Era privo della indispensabile documentazione. Ma è risultato anche, dopo un mirato controllo del servizio Veterinario dell'Asp, non idoneo al consumo. La Capitaneria di porto ha messo a segno un sequestro che, per quantità, non ha precedenti nella storia della cronaca Agrigentina: 6.879 chili di prodotto ittico, praticamente quasi 7 tonnellate di pesce fresco e congelato. E' stata l'operazione “Safe frozen”. 

IL VIDEO. Da "Confine illegale" a "Safe frozen": 13 tonnellate di pesce sequestrate in un paio di settimane 

I militari della Guardia costiera, coordinati dal capitano di fregata Gennaro Fusco, hanno effettuato un controllo in una delle ditte - un ingrosso di Porto Empedocle - che commercializzano prodotti ittici. Sono state subito riscontrate - è stato ricostruito durante l'incontro con la stampa - delle anomalie: mancanza di tracciabilità e di rintracciabiltà, fondamentali entrambi per garantire la bontà del prodotto ittico che poi arriva sulle tavole dei consumatori.

I militari hanno lavorato in una situazione inaspettata, sia per la quantità che per le condizioni climatiche proibitive. I controlli sono stati fatti, infatti, in delle celle frigorifero dove la temperatura arrivava a meno 20 gradi. C'è stata, dunque, anche una continua alternanza di coloro che operavano anche per evitare rischi al personale. La complessa operazione è durata dunque diversi giorni. Alla ditta, oltre al maxi sequestro, è stata elevata una sanzione amministrativa che può arrivare fino ad un massimo di 4.500 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento