rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

Il paladino "ex" ambientalista che difende gli abusivi

Giuseppe Arnone, volto della lotta ventennale contro il mattone selvaggio ad Agrigento, assume la difesa del proprietario della villetta abbattuta in contrada Maddalusa e prende la guida della protesta dei residenti di quella contrada

E’ stato il volto della lotta ventennale contro l’abusivismo edilizio. Sotto il segno di Legambiente (il cui presidente Vittorio Cogliati Dezza ieri ha detto che le demolizioni rappresentano «l’inizio di un lungo processo che segna una inversione di tendenza nella battaglia contro l’abusivismo edilizio che restituirà bellezza e legalità ad un luogo che, tra l’altro, è patrimonio dell’umanità»), ha condotto per tanti anni la battaglia contro il cemento nell’area sottoposta ai vincoli paesaggistici ad Agrigento, ma - più in generale - a tutti gli abusi.

Oggi, invece, si è schierato “dall’altra parte”, dalla parte dei proprietari di quegli immobili giudicati “abusivi” dalle sentenze. Giuseppe Arnone, 55 anni, avvocato agrigentino, ambientalista (o forse “ex”), ha infatti assunto la difesa di Antonio Piraneo, proprietario della villetta abbattuta ieri in contrada Maddalusa, e - megafono alla mano e cappello da sceriffo in testa - ha guidato ieri la protesta dei residenti di quella contrada che manifestavano contro le ruspe.

«Siamo in presenza di un atto illegale» dice Arnone contestando il metodo utilizzato per la scelta degli immobili da abbattere, tutti oggetto di sentenza passata in giudicato. In realtà, però, così come più volte specificato dagli ambienti comunali e da quelli giudiziari, il criterio utilizzato è stato quello cronologico in base alle date delle sentenze. 

Una metamorfosi che ha fatto tanto discutere: i principali giornali nazionali hanno puntato l’attenzione sul caso Arnone e sul cambiamento di rotta dell’ambientalista “paladino della legalità” contro l’abusivismo e oggi difensore dei proprietari di quelle case.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il paladino "ex" ambientalista che difende gli abusivi

AgrigentoNotizie è in caricamento