rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Porto Empedocle

"Perseguita l'ex compagna e le incendia la macchina", divieto di avvicinamento alla donna

Il gip ha disposto che il 58enne dovrà stare ad almeno 500 metri di distanza dalla 34enne che non potrà più contattare con nessun mezzo. Imposto anche il divieto di dimora a Porto Empedocle

Non potrà più avvicinarsi all'ex. Dovrà starle a distanza di almeno 500 metri, né potrà più provare a comunicare - né in forma epistolare, né con sms, whatsapp, facebook o telefono - con lei. Il cinquanottenne agrigentino - indagato per atti persecutori, lesioni personali aggravate e danneggiamento aggravato - dovrà inoltre andare via da Porto Empedocle. A suo carico, il gip del tribunale di Agrigento ha previsto anche la misura cautelare del divieto di dimora nella città marinara. 

A dare esecuzione all'ordinanza del giudice per le indagini preliminari, lunedì, sono stati i poliziotti del commissariato "Frontiera", coordinati dal vice questore aggiunto Chiara Sciarabba.

L’uomo, nei mesi scorsi, aveva iniziato una relazione sentimentale con una empedoclina di 34 anni. Stando a quanto è emerso dall'attività investigativa dei poliziotti del commissariato "Frontiera", durante questo periodo l'uomo avrebbe frequentemente vessato e umiliato la donna. Finita la relazione sentimentale, nei giorni scorsi l'agrigentino cinquantottenne si sarebbe reso protagonista anche di più danneggiamenti all'auto della trentaquattrenne: in due circostanze ha tagliato le ruote della macchina e poi ha incendiato la vettura. Il danneggiamento degli pneumatici prima e l'incendio dopo sarebbero stati ripresi - stando alle ricostruzioni della polizia - da telecamere di videosorveglianza. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Perseguita l'ex compagna e le incendia la macchina", divieto di avvicinamento alla donna

AgrigentoNotizie è in caricamento