rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Gip / Montevago

"Stalking nei confronti della moglie": divieto di avvicinamento e braccialetto elettronico

La donna, vittima della persecuzione, ha accettato di essere collocata in una struttura protetta

Divieto di avvicinamento, ma anche braccialetto elettronico, per un 50enne di Montevago indagato per atti persecutori nei confronti della moglie. 

L'uomo, con ripetute minacce anche in presenza dei carabinieri, avrebbe generato nella donna "un perdurante stato di ansia e timore per la propria incolumità e quella dei congiunti, tanto di alterare le abitudini di vita". Per questo la donna ha accettato di essere collocata in una struttura protetta. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca, su richiesta della procura, ha disposto quindi il divieto di avvicinamento: l'uomo dovrà stare ad almeno 500 metri di distanza dalla donna e dai luoghi da lei frequentati ed ha disposto anche la collocazione del braccialetto elettronico che servirà, in virtù di quanto disposto dalla riforma Cartabia, per essere sicuri che effettivamente il 50enne rispetti il divieto di avvicinamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stalking nei confronti della moglie": divieto di avvicinamento e braccialetto elettronico

AgrigentoNotizie è in caricamento