rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca

Arresti all'Agenzia delle entrate, plauso di Peppe Di Rosa (Ncs)

«Non mi stancherò mai di complimentarmi e ringraziare l’odierna Procura della Repubblica. Il prezioso lavoro portato avanti in questo caso con la collaborazione del Comando provinciale della Guardia di finanza, deve essere supportato dalla società civile che deve contribuire a rafforzare la legalità e sconfiggere il cancro della corruzione», ha detto Di Rosa

«Non mi stancherò mai di complimentarmi e ringraziare l’odierna Procura della Repubblica magistralmente guidata dal procuratore capo Renato Di Natale e dal suo sostituto Ignazio Fonzo. Il prezioso lavoro portato avanti in questo caso con la collaborazione del Comando provinciale della Guardia di finanza, deve essere supportato dalla società civile che deve contribuire a rafforzare la legalità e sconfiggere il cancro della corruzione».

Lo afferma Peppe Di Rosa, di Ncs, il quale aggiunge: «E’ un fenomeno che colpisce maggiormente le persone deboli, distrugge le opportunità di lavoro, penalizza il sistema economico di un territorio, fa perdere ancora di più fiducia alla gente nelle istituzioni e allontana gli investitori. Qualora ve ne fosse bisogno, questa indagine conferma come ancora oggi la corruzione vive ad Agrigento come negli anni precedenti mani pulite, ma conferma che la gente ha avuto l’opportunità di cambiare ma non lo ha fatto perché circuita dal potere occulto che governa Agrigento».
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresti all'Agenzia delle entrate, plauso di Peppe Di Rosa (Ncs)

AgrigentoNotizie è in caricamento