Cronaca

Pellegrinaggio dei fedeli consentito in Santuario e altare in piazza Stazione: ecco come verrà celebrato San Calò

Definito in Prefettura - nel corso di un’apposita riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica - il piano di sicurezza per lo svolgimento dei festeggiamenti in onore del compatrono

San Calò potrà essere onorato in Santuario, seguendo un percorso e un ordine che consentirà il pellegrinaggio individuale e una breve sosta all'interno della chiesa dove sarà comunque indispensabile osservare i protocolli sanitari e dove non potranno crearsi assembramenti. 

Domenica 4 luglio, la "prima domenica di San Calogero", accogliendo il desiderio dei fedeli di venerare il Santo nero, le celebrazioni previste si svolgeranno in piazza Stazione, nello spazio antistante sarà allestito un altare dove sarà collocata la statua di San Calogero e saranno posizionate delle sedie. L’intera area sarà delimitata da transenne e sempre con le transenne sarà realizzato un percorso a senso unico fino davanti al Santo.

E' stato definito stamane in Prefettura - nel corso di un’apposita riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, - il piano di sicurezza per lo svolgimento dei festeggiamenti in onore di San Calogero e i relativi servizi di vigilanza e controllo. L’incontro al quale hanno preso parte i vertici delle forze dell’ordine, il comandante provinciale dei vigili del fuoco, il sindaco di Agrigento, i rappresentanti del Libero consorzio comunale, dell’azienda sanitaria provinciale e del servizio 118 nonché della Curia arcivescovile, della confraternita San Calogero e delle associazione portatori, ha fatto seguito ad altre riunioni preparatorie nel corso delle quali sono state concordate le modalità di svolgimento dell’evento.

La Protezione civile provinciale allestirà, di concerto con l’Asp, il servizio 118 e/o Croce Rossa, un ounto Medico di primo soccorso in un’area individuata adiacente piazza Stazione ed è previsto lo stazionamento di ambulanze.

Anche se non è più obbligatorio all’aperto, l’uso della mascherina è suggerito e raccomandato nei momenti di maggiore affluenza dei fedeli.

Sarà garantita a cura dell’associazione portatori, della confraternita e volontari della parrocchia, la presenza costante di volontari che assisteranno i fedeli che accederanno alla piazza sia per le celebrazioni eucaristiche e sia per il pellegrinaggio individuale.

Il prefetto Maria Rita Cocciufa ha fortemente auspicato che la ricorrenza in onore di San Calogero "possa costituire un importante momento di fede e devozione. Un momento che possa svolgersi secondo le regole che ancora impongono cautela a causa del persistere, seppure in misura contenuta, del virus Covid-19". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pellegrinaggio dei fedeli consentito in Santuario e altare in piazza Stazione: ecco come verrà celebrato San Calò

AgrigentoNotizie è in caricamento