Paura in centro città, giovane tenta di lanciarsi nel vuoto: salvato dai poliziotti

Gli agenti sono riusciti, tempestivamente, a scongiurare il peggio

foto archivio

Paura in pieno centro cittadino. Un giovane ha minacciato, più volte, di suicidarsi. I poliziotti del commissariato di Canicattì allarmati dalle grida dei componenti della famiglia del ragazzo, sono immediatamente intervenuti. Tutto accadeva nel corso di un normale controllo del territorio. 

Il ragazzo aveva minacciato di lanciarsi dal balcone del terzo piano qualora la famiglia avesse chiamato i soccorsi.  Alla vista degli operatori, il giovane con un repentino scatto, si è diretto verso una porta/finestra ed ha  tentato di lanciarsi nel vuoto. La prontezza degli agenti ha consentito di afferrare e  bloccare  a terra e ritrare il ragazz all’interno dell’abitazione. L'uomo si aggrappato alla corda dell'avvolgibile ed ha   tentato di soffocarsi.

Ancora una volta, la rapidità degli uomini della volante è riuscita a scongiurare il peggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento