menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il procuratore Luigi Patronaggio (foto: Ansa)

Il procuratore Luigi Patronaggio (foto: Ansa)

I pm di Agrigento a Roma per interrogare Salvini? La Procura smentisce

Pochi giorni fa è stata aperta un'indagine per sequestro di persona e arresto illegale per il trattenimento a bordo della nave Diciotti dei 177 migranti soccorsi dalla Guardia Costiera

La Procura di Agrigento ha smentito ogni ipotesi di un possibile viaggio a Roma per interrogare il ministro dell'Interno, Matteo Salvini. 

Patronaggio: "Valutiamo sequestro di persona"

L'indiscrezione era stata lanciata dal quotidiano inglese Guardian, che aveva scritto: "I procuratori italiani sono in viaggio verso Roma per interrogare il ministro dell'Interno di estrema destra Matteo Salvini sulla detenzione illegale dei migranti a bordo" della Diciotti.

Ida Carmina bacchetta l'Ue: "Italia non sia Cenerentola d'Europa"

"L'investigazione, condotta dai procuratori della città siciliana di Agrigento - si legge sul Guardian - è stata avviata contro 'ignoti' ma è chiaro che se i magistrati dovessero andare avanti con un procedimento giudiziario, Salvini, che non è indagato al momento, finirebbe sotto indagine, essendo responsabile del divieto di sbarco, spiegano le fonti".

Aperta una seconda inchiesta giudiziaria

Prima fonti del Viminale avevano già smentito ogni ipotesi di interrogatorio nei confronti del vicepremier, adesso - riferisce l'Agi - è arrivata la smentita anche da parte della stessa Procura di Agrigento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento