Patronaggio: "Alcuni migranti preferiscono farsi ammazzare piuttosto che tornare in Libia"

Il procuratore è stato ascoltato alla commissione antimafia regionale dopo le minacce subite

Il procuratore Luigi Patronaggio

"Alcuni migranti preferiscono farsi ammazzare piuttosto che tornare in Libia". A dirlo il procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, durante l'audizione davanti alla commissione regionale antimafia dell'Ars dove è stato ascoltato in seguito alle nuove intimidazioni ricevute con evidente riferimento alle indagini sugli sbarchi a Lampedusa.

"Ci sono organizzazioni tunisine che usano dei grossi pescherecci che fanno da 'nave madre' e che conducono le piccole imbarcazioni fino alle coste italiane - aggiunge - noi ci siamo occupati della zona Sar libica e del comportamento di alcune Ong solo per valutare il loro operato, quando si rifiutano di portare in Libia i migranti. Non c'e dubbio che la zona Sar libica non è adeguatamente presidiata". 

Patronaggio ha aggiunto: "Non è compito mio valutare le politiche migratorie e di contenimento del governo nazionale. Per noi c'è una rilevanza penale solo se c'è un accordo tra chi mette in mare i gommoni e le ong, altrimenti c'è il rischio che si presti a strumentalizzazioni". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla questione della sicurezza dei porti, il procuratore ha precisato: "I porti della Libia non sono sicuri. Il porto sicuro non è solo quello dove si mette in salvo la vita umana ma anche quello che assicura i fondamentali diritti umani e della persona". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane torna da Malta e risulta positivo al Covid, emigrato sabettese ricoverato a Malattie infettive

  • Da Covid-free a incubo contagi, 6 gli ammalati: tutti tornati da Malta, Romania, Belgio e Lombardia

  • Temporali in arrivo, diramata una nuova allerta meteo "gialla"

  • Disoccupato 37enne si toglie la vita, i carabinieri avviano le indagini

  • Torna da Malta e risulta positivo al Covid: nuovo contagio a Porto Empedocle

  • Immigrati ballano nudi sul balcone di casa, agrigentini esasperati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento