La rivolta dei pastori sardi fa eco nell'Agrigentino, Emanuel: "Ho 23 anni, qual è il nostro futuro?"

Una lunga lettera pubblicata sui social è diventata in poco tempo virale. Giovanissimo e orgoglioso della sua professione, ha voglia di farne un vanto

Il pastore Emanuel

La rivolta dei pastori sardi ha fatto eco anche nell’Agrigentino. In Sardegna sono stati gettati per strada migliaia di litri di latte ovino, è una rivoluzione che rimarrà impressa negli occhi per tanto tempo. Sulla scia dei sardi anche un pastore di Santo Stefano Quisquina. Lui si chiama Emanuel Scolaro e la sua lettera aperta è diventata virale.

"Mi presento sono Emanuel Scolaro ed ho 23 anni, sono originario di Santo Stefano Quisquina - scrive in un post sui social -. Da qualche anno posso definirmi uno degli ultimi allevatori più giovani in circolazione e sono fiero di essere un pastore. Il custode di un gregge di ovini o caprini. Li abbiamo sentiti i nostri amici sardi?  Facciamoci sentire noi. Basta sottostare agli industriali. La roba è nostra. Il prodotto che la natura ci offre, sotto i nostri sacrifici, è nostro. Creiamola questa alleanza da siculi. L'unione fa la forza. Quando vendiamo qualcosa noi, dobbiamo trovare l’acquirente e poi ci tocca anche svendere il prodotto. Il latte? Non ne parliamo. Il prezzo è quello se ti va così se no te lo tieni. E’ vero ho 23 anni, abito con mamma e papà e non ho nessuna famiglia a carico. Come potremmo mai farci una famiglia? Cosa ci riserva il futuro? Seguiamo la passione. Io ci credo e  voglio farlo fino in fondo, ma la triste verità è un’altra. Lavoriamo come i dannati per chi? Per che cosa? Povere bestie colpa non ne hanno. I veri animali stanno sopra di noi è questa la verità  E noi siamo schiavi non padroni dei nostri frutti  Questa è l'Italia?".

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Come organizzare le pulizie al rientro dalle ferie estive

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

  • Il caffè è buono e fa bene

I più letti della settimana

  • Due colpi di pistola contro il balcone di casa di un disoccupato, aperta inchiesta

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

  • Incidente: auto si ribalta lungo la strada per Joppolo, 13enne in gravi condizioni

  • Pistola in pugno rapinano l'ufficio postale, in fuga due criminali

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento