Martedì, 28 Settembre 2021

Aereo senza carburante, attesa di 24 ore a Lampedusa per i passeggeri diretti a Roma

Dopo il sequestro dell'unico aviorifornitore dello scalo aeroportuale agrigentino, le compagnie di volo devono provvedere a rifornire i mezzi in altri aeroporti, obbligo che non è però stato osservato dal volo della compagnia Vuelling


L'aereo resta a secco e un centinaio di passeggeri costretti a prolungare di un giorno il soggiorno sull'Isola di Lampedusa. Questa in sintesi è stata la disavventura che hanno vissuto ieri, martedì 22 giugno, i  passeggeri dell'aereo di linea “Lampedusa – Roma  Fiumicino”. Dopo il sequestro dell'unico aviorifornitore dello scalo aeroportuale agrigentino, le compagnie di volo devono provvedere a rifornire i mezzi in altri aeroporti, obbligo che non è però stato osservato dal volo della “Vuelling”  che non è potuto decollare dalla pista di Lampedusa per carenza di carburante.

"Gravi violazioni di sicurezza": sequestrato aviorifornitore di Lampedusa, elicotteri a rischio

I passeggeri, per come confermato dall'amministratore unico di “Ast Aeroservizi”, Gaetano Tafuri sono stati ospitati negli alberghi dell'Isola a spese della stessa società che gestisce l'aerostazione lampedusana. In mattinata l'Ast ha chiesto ed ottenuto dalla Procura della Repubblica di Agrigento, il momentaneo dissequestro della cisterna della “Nautilus Aviation”, per consentire all'aereo di riempire la fusoliera e prendere quota verso la capitale. Odissea che per i passeggeri si è chiusa nel primo pomeriggio odierno. 

Il sequestro del deposito carburante dell'aeroporto, a rischio i rifornimenti per il 118?

Si parla di

Video popolari

Aereo senza carburante, attesa di 24 ore a Lampedusa per i passeggeri diretti a Roma

AgrigentoNotizie è in caricamento