rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Lampedusa e Linosa

Lampedusani ai piedi del sagrato, il parroco: "Qui per i migranti, fateli sbarcare"

Don Carmelo non molla, con lui decine di lampedusani che hanno scelto di sostenerlo. Contro di lui, anche il ministro Salvini

Una nuova notte ai piedi del sagrato, i lampedusani non mollano. I migranti in mare a bordo della Sea Watch3 e l’appello continuo del parroco Carmelo La Magra. Sono sette le notti passate davanti al sagrato della chiesa di San Gerlando, a Lampedusa. Don Carmelo non molla, con lui decine di lampedusani che hanno scelto di sostenerlo.

Contro di lui, anche il ministro Salvini. Il leader della Lega non ha sostenuto l’opera del parroco lampedusano, rispondendo con un tweet chiaro “caro parroco, con tutto il rispetto, io non cambio idea: porti chiusi a chi aiuta i trafficanti di esseri umani. Dorma bene”.

Don Carmelo, però, non demorde e trascorre un’altra all’aperto. “Qui si dorme benissimo, con la schiena dritta e la coscienza retta ma soprattutto in ottima compagnia- dice La Magra. È appena trascorsa la settima notte e siamo più decisi di sempre. Grazie a tutti quelli che in tanti luoghi d'Italia iniziano ad unirsi a noi per dare voce a chi non ha voce. Non siamo qui contro nessuno, siamo qui per loro”. La Sicilia è scesa in piazza, migliaia di persone hanno manifestato la loro vicinanza ai migranti a bordo della Ong.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lampedusani ai piedi del sagrato, il parroco: "Qui per i migranti, fateli sbarcare"

AgrigentoNotizie è in caricamento