menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Un parco giochi inclusivo a Palma di Montechiaro: presentato il progetto

L'area potrebbe sorgere in piazza Castellino, l'investimento è di circa 50mila euro di fondi Regione

Il Comune di Palma di Montechiaro parteciperà alla domanda di ammissione al finanziamento dell'Assessorato regionale alle Politiche sociali per la realizzazione di un parco gioco inclusivo a favore dei soggetti disabili che sorgerà in piazza Giulio Castellino.

La domanda è stata corredata dai documenti richiesti, in particolare con la deliberazione della Giunta con l’indicazione della fonte finanziaria a copertura del cofinanziamento pari ad 10 mila euro.

"E' difficile vedere un bambino con disabilità nei nostri 'parchetti' - spiega il sindaco Castellino -  o in quei luoghi dove al termine dell’orario scolastico molti bambini si incontrano, giocano e si divertono prima di tornare a casa. I molteplici bisogni che caratterizzano la disabilità portano infatti a concentrare l’attenzione della famiglia, dei servizi e della comunità sulla “disabilità” prima che sul bambino, con un forte utilizzo di energie verso attività ritenute “utili” perché “riabilitative”.

Quindi si tende ad operare con una mentalità che affronta le problematiche della disabilità solo da un punto di vista scolastico e/o riabilitativo, mettendo il focus sul bambino in sé e sui suoi bisogni di bambino. L’area giochi in progetto risulta essere centrale nel contesto urbano di Palma di Montechiaro nord, in quanto si sviluppa all’interno di un ambito densamente urbanizzato accanto ad una chiesa. Essa, inoltre, richiama numerosi utenti, anche non direttamente gravitanti attorno al parco urbano, in quanto sono presenti vari parcheggi, vi sono numerose alberature che consentono la fruizione anche nei mesi estivi ed è presente un chiosco. Tale progetto vorrebbe tradurre l’abbattimento delle barriere anche nel momento del divertimento, a partire da quelle ambientali che ostacolano ancora oggi una relazione libera tra bambini, con o senza disabilità, fino a quelle di carattere culturale".

La spesa complessiva è di 50mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento