L'Addolorata è in stato d'abbandono, dimenticate anche le "opere d'arte"

Ovunque regna l'abbandono e il degrado: erbacce, rifiuti e "lapazze" dimenticate ormai da anni

L'area in cui si trova l'opera d'arte

Rifuti, "lapazze" ed erbacce che hanno invaso tutto, senza rispetto nemmeno per l' "arte". Siamo nel quartiere dell'Addolorata, l'antico "Rabato", tra la via Garibaldi e l'accesso al parco "Icori".

Le foto raccontano di come quella porzione del centro storico (come larga parte della città) si presenti in condizioni assolutamente precarie non solo a causa delle erbacce che ormai hanno preso letteralmente possesso del territorio (rendendo complesso persino passeggiare) e dei rifiuti abbandonati dagli incivili, ma anche perché i vandali, approfittando dell'assenza di persone per strada hanno avuto il sopravvento. Ignoti, infatti, hanno fatto irruzione all'interno di una delle sale scavate nell'arenaria e usate oggi per la gestione del servizio elettrico sfondando le porte di ingresso senza che alcuno abbia provveduto a ripristinare il tutto.

Cosa che non stupisce poi molto, se si considera che intorno vi sono delle "lapazze" posizionate ormai diversi mesi fa.

L'erba, tra l'altro, ha invaso anche un'opera di "landing art", realizzata lo scorso anno nel conesto di un'iniziativa realizzata insieme al Comune di Agrigento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento