rotate-mobile
La polemica

Parcheggio pluripiano, è tutto autorizzato: adesso mancano i dipendenti per tenerlo aperto

L'ente aveva acquisito le certificazioni necessarie già nei giorni scorsi, ma il personale comunale non vuole occuparsene

La telenovela del parcheggio pluripiano di via Empedocle si arricchisce di un nuovo e inatteso "colpo di scena".

Infatti, è oggi l'amministrazione comunale a chiarire alcuni aspetti e sgomberare il campo da voci rincorsesi in questi giorni (a volte non disinteressate) rispetto soprattutto al possesso delle autorizzazioni della struttura.

"Partiamo dal presupposto - spiega il vicesindaco Aurelio Trupia - che oggi il parcheggio è in possesso di tutte le dovute certificazioni che ci siamo impegnati ad ottenere in questi mesi e che ci hanno consentito di garantire l'apertura gratuita del parcheggio la notte di Capodanno. Una possibilità, quella, connessa alla necessità di una situazione evidentemente particolare".

Bisogna però precisare come sia vero che i vigili del fuoco non abbiano al momento effettuato alcuna visita al pluripiano per verificare la regolarità dell'attività di autorimessa, soprattutto rispetto alla materia di prevenzione incendi, ma questa si realizza a monte dell'effettivo avvio delle attività solo appunto per riscontrare che sia tutto in regola. Ciò significa che, salvo colpi di scena, la struttura è regolarmente aperta e può rimanere tale.

Ma c'è un però. Il Comune, infatti, come anticipato ieri, non ha le risorse umane per garantire la fruibilità della struttura.

"Abbiamo pubblicato un avviso interno al personale precario per valutare la disponibilità a svolgere i turni al parcheggio - continua Trupia - e al momento solo due lavoratori hanno risposto positivamente e ne servirebbero almeno 4 per garantire le 24 ore. E' comunque nostra intenzione riaprire la struttura quindi non escludiamo, se non vi saranno disponibilità da parte dei lavoratori, che potremo procedere ad un nuovo bando per l'affidamento a terzi".

Altro discorso va fatto rispetto al piano zero della struttura, quello che è stato interessato da un incendio nei mesi scorsi e funge da autorimessa comunale. Lì la questione sarebbe più complessa anche sotto il profilo autorizzativo e appare difficile un riutilizzo dell'area nel breve termine. Trattandosi però di una sezione fisicamente separata dal resto, questo non inficerebbe il pluripiano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggio pluripiano, è tutto autorizzato: adesso mancano i dipendenti per tenerlo aperto

AgrigentoNotizie è in caricamento