rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Parco archeologico

Parcheggi nella Valle dei Templi, dopo più proroghe c'è la gara d'appalto di quasi 2milioni e mezzo di euro

Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione al bando di gara sono le ore 20 di giorno 22

Fino ad ora si è andati avanti di proroga in proroga al consorzio "I luoghi dell'Arcadia". Adesso però c'è il bando, con procedura aperta, per l'affidamento in concessione - la durata è di quattro anni - del servizio di gestione dei parcheggi pubblici a pagamento del Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi. Un bando dal valore totale stimato in 2.393.240,16 euro, Iva esclusa. 

Il Parco archeologico intende, infatti, affidare la gestione dei parcheggi di Porta V, località Sant'Anna, ossia 280 stalli per auto, 15 per camper e/o roulotte e 50 per motocicli; ma anche 100 stalli per auto nel parcheggio del museo archeologico di San Nicola, 10 per camper e/o roulotte e 50 per motocicli. Al parcheggio Giunone gli stalli da affidare in concessione sono 270 per auto e 50 per motocicli; mentre al parcheggio di Casa Sanfilippo gli stalli auto sono 30 e quelli per camper e/o roulotte sono 6. 

La gestione dei parcheggi a pagamento include anche: la fornitura, l’installazione e la gestione di dispositivi automatici per la riscossione (casse automatiche) nei varchi di entrata e di uscita di ciascun parcheggio; l’attivazione di un servizio telematico di centralizzazione dati e rendicontazione in tempo reale per consentire al Parco, in maniera autonoma e su richiesta al Comune, una verifica immediata dell’incasso dei proventi; la fornitura, l’installazione e la gestione di barriere automatiche nei varchi di entrata e di uscita di ciascun parcheggio; la manutenzione ordinaria e straordinaria dei dispositivi automatici; la gestione del rilascio degli abbonamenti mensili; la fornitura, l’installazione e la manutenzione di postazioni antincendio in numero adeguato alla normativa; le spese di allaccio e consumo per l’energia elettrica e per l’acqua. Ma anche, naturalmente, l’installazione di idonea segnaletica; la fornitura e collocazione di cestini raccogli rifiuti differenziati, con svuotamento al riempimento e successivo smaltimento giornaliero degli stessi; la stipula di apposita ed adeguata polizza assicurativa di cui al capitolato a copertura danni da responsabilità civile, riconducibile alla conduzione del servizio e incendio; l’esecuzione di interventi di arredo urbano, di sistemazione a verde pubblico e mitigazione dell’impatto ambientale e nei periodi di maggior flusso turistico un operatore fisso in ogni parcheggio. 

Il concessionario - è stato previsto nel bando di gara - corrisponderà all’ente Parco un canone annuo fisso contrattuale di concessione di 15.000 euro, più una percentuale sugli incassi non inferiore al 40%, Iva esclusa. Il canone fisso annuo di 15.000 euro dovrà essere effettuato mediante versamento alla tesoreria del Parco di tre rate da corrispondersi la prima entro il 30 giugno di 6.000 euro, la seconda rata entro il 30 settembre, sempre di 6.000 euro e la terza ed ultima rata entro il 31 dicembre di 3.000 euro.  

Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione al bando di gara sono le ore 20 di giorno 22. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi nella Valle dei Templi, dopo più proroghe c'è la gara d'appalto di quasi 2milioni e mezzo di euro

AgrigentoNotizie è in caricamento