menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palmese condannato a 5 anni per droga

Palmese condannato a 5 anni per droga

Preso con quasi 15 chili di droga: bracciante condannato a 5 anni

Antonino Di Rosa, 26 anni, era stato arrestato il 30 marzo del 2015 dalla polizia dopo l'irruzione in un appartamento e nel relativo magazzino di proprietà della nonna

Cinque anni di reclusione per l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga, coltivazione di stupefacenti, detenzione abusiva di munizioni e furto aggravato: il giudice dell’udienza preliminare Stefano Zammuto ha condannato Antonino Di Rosa, 26 anni, di Palma di Montechiaro, arrestato il 30 marzo del 2015 dalla polizia dopo l’irruzione in un appartamento e nel relativo magazzino a lui riconducibile che sarebbe stato trasformato in una centrale dello spaccio.

L’inchiesta che ha portato alla sentenza di primo grado probabilmente non ha consentito di individuare tutti i responsabili del grosso giro di spaccio perché, mentre i poliziotti della squadra mobile facevano irruzione nell’abitazione, il cui magazzino sarebbe stato trasformato in centrale dello spaccio, qualcuno tentava di entrare da una porta secondaria per portare via la droga visto che, secondo le stime degli inquirenti, avrebbe potuto fruttare fino a 900mila euro.

All’interno del locale sono stati trovati centoquarantaquattro piantine di marijuana, 66 semi della stessa pianta, oltre 300 grammi di ketamina, più di 13 chili di hashish, quasi un chilo e mezzo di cocaina e 61 cartucce per pistola di vario calibro. Di Rosa, in particolare, avrebbe allestito il market della droga, già divisa in blocchi, dosi e panetti, in un garage di proprietà della nonna (ignara di ogni cosa) ma secondo gli investigatori del tutto nella sua disponibilità. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento