Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Palma, "maltrattamenti e violenze alla moglie": agricoltore in manette

I carabinieri, eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, hanno arrestato P.D.C. di 52 anni. A denunciarlo è stata la consorte

Avrebbe posto in essere atti persecutori, ingiurie e maltrattamenti nei confronti della moglie. In un’occasione l’avrebbe anche costretta ad avere un rapporto sessuale malgrado lei non volesse.

E’ con queste accuse che è finito in manette, a Palma di Montechiaro, un bracciante agricolo. Si tratta di P. D. C. di 52 anni.

L’uomo è stato arrestato dai carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip di Agrigento. Il bracciante deve rispondere di “maltrattamenti contro familiari e conviventi, atti persecutori, minacce e violenza sessuale aggravata”.

“Nella circostanza i militari – si legge nel comunicato stampa dell’Arma - accertavano che il bracciante agricolo palmese, per futili motivi connessi a dissidi di natura familiare, aveva in più occasioni posto in essere atti persecutori, ingiurie, maltrattamenti nei confronti della propria moglie, la quale sarebbe stata altresì costretta dal marito ad avere un rapporto sessuale contro la propria volontà”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palma, "maltrattamenti e violenze alla moglie": agricoltore in manette

AgrigentoNotizie è in caricamento