Nascondeva una pistola clandestina nella credenza: arrestato 41enne

L'arma, una 7,65 di fabbricazione tedesca, è stata posta sotto sequestro e verrà inviata al Ris per stabilire se è stata usata o meno in episodi criminali

La pistola sequestrata

E' stato trovato in possesso di una pistola clandestina. Un'arma tenuta nella credenza della sala da pranzo. Un palmese di 41 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Palma di Montechiaro che hanno operato insieme ai colleghi della sezione Operativa della compagnia di Licata.

I militari dell'Arma dopo aver monitorato per diverso tempo L. V. M. di 41 anni hanno deciso di intervenire. I sospetti erano appunto che potesse detenere una pistola clandestina e di dubbia provenienza. Dopo essere entrati nell’abitazione, è bastato poco per ottenere delle conferme. Ben nascosta e coperta da alcuni panni, sopra un mobile della stanza da pranzo, i carabinieri hanno trovato una pistola di fabbricazione tedesca, marca "Hege Waffen West Germany Browing", calibro 7,65. Un'arma munita di due caricatori monofilari pieni entrambi per un totale di 14 cartucce

IIl palmese arrestato è stato messo, su disposizione del sostituto procuratore di turno, ai domiciliari, in attesa dell'udienza di convalida.  

L’arma, posta sotto sequestro, sarà inviata agli esperti balistici del Ris. per effettuare tutti gli accertamenti necessari e per capire se è stata utilizzata o meno in passato in episodi criminosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento