rotate-mobile
Cronaca Palma di Montechiaro

"Minaccia aggravata all'anziano padre", trentenne ricoverato in casa di cura

I poliziotti hanno applicato, in esecuzione di un'ordinanza firmata dal giudice per le indagini preliminari, la misura di sicurezza provvisoria

Avrebbe minacciato, e anche pesantemente, il padre. Ad un trentenne di Palma di Montechiaro, i poliziotti del commissariato di Sciacca hanno applicato la misura di sicurezza provvisoria del ricovero in una casa di cura della città delle Terme. Ordinanza firmata, qualche giorno addietro, dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento.

La misura di sicurezza è stata irrogata perché il giovane si sarebbe reso responsabile – a metà dello scorso novembre – dell’ipotesi di reato di minaccia aggravata ai danni del padre. Era dalla fine dello stesso mese che il palmese si trovava, su base volontaria, proprio nella stessa casa di cura di Sciacca. Struttura dove, adesso, dovrà invece stare in applicazione della misura di sicurezza provvisoria del ricovero. Provvedimento del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento che è stato notificato dagli agenti del commissariato di Sciacca. Cosa sia accaduto a metà dello scorso mese di novembre, all’interno dell’abitazione di Palma di Montechiaro, non è stato reso noto. Trattandosi di vicende assai delicate, investigatori e inquirenti mantengono il riserbo più assoluto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Minaccia aggravata all'anziano padre", trentenne ricoverato in casa di cura

AgrigentoNotizie è in caricamento