Scoppia l'incendio: utilitaria di 64enne devastata, avviate indagini

Dell'attività investigativa, senza nulla escludere, si sta occupando la polizia. Le fiamme sono state domate dai pompieri

(foto archivio)

Brucia l’auto – una Fiat Bravo – di proprietà di un sessantaquattrenne. E’ accaduto, nella notte fra sabato e ieri, in via Sottotenente Francesco Palma di Palma di Montechiaro. A spegnere l’incendio, dopo aver raccolto l’Sos giunto in sala operativa all’una e mezza, sono stati i vigili del fuoco del distaccamento di Licata. Pompieri che sono rimasti, idranti alla mano, al lavoro fino alle 2,44. Sul posto, avviando le indagini per stabilire cosa abbia innescato la scintilla iniziale, gli agenti del commissariato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli investigatori hanno identificato il proprietario della Fiat Bravo, il sessantaquattrenne incensurato, e lo hanno ascoltato. Solo quando le fiamme sono state domate, da parte dei pompieri, è stato effettuato il cosiddetto sopralluogo di rito. Non sono state trovate tracce di liquido infiammabile, né taniche o bottiglie sospette. Elementi indispensabili per poter parlare di un rogo dolo. La matrice dell’incendio – non viene escluso neanche che possa trattarsi di un rogo accidentale - è stata ritenuta in corso d’accertamento. Delle indagini si sta occupando la polizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento