rotate-mobile
Avvertimenti / Palma di Montechiaro

Gallina con testa mozzata e sviscerata davanti la nascente struttura ricettiva: è la terza intimidazione

A fine luglio scorso, l’imprenditore agrigentino rinvenne una testa di pecora con un proiettile inesploso – calibro 16 - conficcato al centro della fronte lasciata davanti la porta di ingresso del residence

Questa volta gli hanno fatto trovare la carcassa di una gallina con la testa mozzata e sviscerata. E’ finito, ancora una volta, ed è stata la terza, nel mirino delle intimidazioni l’imprenditore sessantunenne che, nelle campagne fra Agrigento e Palma di Montechiaro, stava realizzando una struttura ricettiva. Si tratta di un agrigentino, membro dell’associazione antiracket “Libero futura” che, questa volta, ha denunciato d’aver ricevuto, è stato trovato lungo il muro perimetrale del nascente residence, l’inquietante messaggio intimidatorio alla stazione dei carabinieri di Palma di Montechiaro. I militari dell’Arma hanno subito avvisato la Procura di Agrigento e hanno naturalmente avviato le indagini. L’imprenditore risulta essere già sottoposto alla misura tutoria della vigilanza generica radio-collegata all’abitazione e ai luoghi di lavoro.

A fine luglio scorso, l’imprenditore agrigentino rinvenne una testa di pecora con un proiettile inesploso – calibro 16 - conficcato al centro della fronte di una testa di pecora lasciata davanti la porta di ingresso della nascente struttura ricettiva. Quattro mesi prima, invece, dei colpi di pistola, dieci forse quindici, erano stati esplosi contro il prospetto esterno e alcune stanze dello stesso immobile. Su queste due prime intimidazioni sta già indagando, dopo aver raccolto le denunce a carico di ignoti, la Squadra Mobile della Questura di Agrigento. I poliziotti, nell’ultima – in ordine di tempo – intimidazione si sono, in particolar modo, soffermati sul calibro del proiettile che non risulterebbe, fra l’altro, uno di quelli particolarmente diffusi. Adesso, il giorno di San Valentino per la precisione, invece, la scoperta della carcassa di gallina senza testa e senza organi interni. Il riserbo investigativo, dei carabinieri e della Procura, anche ieri, risultava essere categorico.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gallina con testa mozzata e sviscerata davanti la nascente struttura ricettiva: è la terza intimidazione

AgrigentoNotizie è in caricamento