menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calci e pugni alla moglie e ai poliziotti, arrestato operaio 37enne

La donna è finita al pronto soccorso dove i medici le hanno riscontrato traumi al volto guaribili in circa 10 giorni. Feriti anche due agenti

Incontra la moglie per strada, in mezzo alla città, e si scaglia – con calci e pugni – contro la consorte. E lo avrebbe fatto nonostante la donna tenesse per mano le loro creature: i bambini nati da quel matrimonio. Prima che l’aggressione si trasformasse in tragedia, polizia e carabinieri sono giunti sul posto e hanno cercato di fermare l’uomo infuriato. Due agenti del commissariato di Palma di Montechiaro si sono anche fatti male: i medici hanno diagnosticato loro ferite e traumi guaribili in cinque giorni. Anche la donna è finita al pronto soccorso dell’ospedale “San Giacomo d’Altopasso” di Licata dove i medici le hanno riscontrato traumi al volto guaribili in circa 10 giorni. Il trentasettenne di Palma di Montechiaro è stato, dopo essere stato bloccato, arrestato in flagranza di reato. Dovrà rispondere delle ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, titolare del fascicolo d’inchiesta immediatamente aperto, il trentasettenne operaio è stato – dopo le formalità di rito dell’arresto – trasferito alla casa circondariale “Di Lorenzo” di Agrigento.

Nel centro di Palma di Montechiaro ha rischiato di consumarsi una tragedia. Soltanto il tempestivo intervento delle forze dell’ordine ha veramente evitato il peggio. A quanto pare, quando l’uomo si è avvicinato alla moglie – iniziando ad urlare prima e poi aggredendola fisicamente – qualche passante, terrorizzato, ha immediatamente fatto scattare l’allarme componendo il numero unico 112. Sul posto segnalato sono confluite dunque le pattuglie del commissariato di polizia di Palma di Montechiaro e le gazzelle della stazione dei carabinieri. Senza alcuna remora, immediatamente, i poliziotti si sono messi in mezzo: cercando, di fatto, di bloccare l’uomo che stava ancora picchiando, con calci e pugni, la donna.

Seppur con fatica appunto, e rimanendo alla fine feriti, gli agenti del commissariato di polizia sono riusciti nel loro intento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento