La denuncia di Mareamico: "Fermati due pescatori di frodo, hanno depredato il mare di ricci"

Il presidente Claudio Lombardo: "Polizia e carabinieri sono intervenuti su nostra segnalazione"

"Questa mattina, a Marina di Palma, due pescatori di frodo hanno depredato i fondali di ricci di mare nonostante la pesca dei ricci sia vietata durante il mese di maggio e di giugno, con l'aggravante di utilizzare le bombole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La denuncia è del presidente dell'associazione ambientalista Mareamico che aggiunge: "A seguito di precisa segnalazione, sono prima intervenuti poliziotti in borghese e poi i carabinieri di palma, che hanno fermato i due criminali e sequestrato diversi sacchi pieni di ricci di mare". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • "Stavamo collocando le microspie e ci ha sparato addosso", racconto choc di tre tecnici in incognito

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Sono in arrivo forti temporali: diramata l'allerta meteo "gialla"

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata con tragedia in via Petrarca, 64enne si accascia al suolo e muore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento