rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Palma di Montechiaro

"Studenti disabili maltrattati", chiesto rinvio a giudizio per preside e tre insegnanti

L'accusa scaturisce dall'avere tenuto tre giovanissimi alunni del tutto al di fuori del contesto formativo consentendogli di non partecipare all'attività didattica

Sdraiati a terra su un materasso, davanti ai videogames o a togliere le erbacce all’esterno della scuola: i tre studenti disabili sarebbero stati “totalmente estromessi e isolati dal resto della classe, regolarmente impegnata nelle attività didattiche”.

Il pubblico ministero Emiliana Busto ha chiesto il rinvio a giudizio, per l’accusa di maltrattamenti, nei confronti di una dirigente scolastica e di tre insegnanti di sostegno che avrebbero omesso di “prestare assistenza, educare, istruire e integrare i tre studenti nel percorso formativo impedendo loro di conseguire le necessarie competenze e di inserirsi nel contesto scolastico”. Sul banco degli imputati, il 14 giugno davanti al giudice Alessandra Vella, compariranno Laura Carmen Sanfilippo, 52 anni, dirigente dell’istituto “Tomasi di Lampedusa” e gli insegnanti di sostegno Vincenzo Fontana, 60 anni; Giuseppina Clementi, 53 anni e Lillo Quinto Marino, 58 anni.

L’atteggiamento, ritenuto omissivo, della preside e dei docenti, che non avrebbero attuato il Piano educativo individualizzato, viene equiparato, sulla base di alcuni precedenti giurisprudenziali, alle violenze fisiche o psicologiche ai danni dei familiari o, come in questo caso, delle persone affidate per motivi di istruzione. I difensori dei quattro imputati (gli avvocati Daniela Posante, Santo Lucia e Francesco Scopelliti) potranno chiedere il giudizio abbreviato o il patteggiamento: in caso contrario sarà il giudice a decidere se disporre il rinvio a giudizio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Studenti disabili maltrattati", chiesto rinvio a giudizio per preside e tre insegnanti

AgrigentoNotizie è in caricamento