menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano l'auto, la incendiano e la gettano da un dirupo: pensionato nel mirino

I criminali, a quanto pare, non si sono lasciati tracce o indizi dietro le spalle. Il messaggio intimidatorio, per le modalità in cui è stato realizzato, è decisamente inquietante

Sono riusciti ad intrufolarsi all’interno del garage di un’abitazione di contrada Ciotta. Hanno rubato la macchina, una vecchia Fiat Panda, e incendiandola l’hanno scaraventata in un dirupo. Inequivocabile messaggio intimidatorio quello che è stato rivolto ad un pensionato, incensurato, sessantenne. Del caso, decisamente delicato, si stavano occupando ieri i carabinieri della stazione di Palma di Montechiaro, coordinati dal comando compagnia di Licata.

Fitto, ed è anche naturale che sia così, il riserbo degli investigatori che non hanno lasciato trapelare nessuna indiscrezione sulle ipotesi investigative. Servirà, anche questo appare scontato, del tempo per fare chiarezza. 

Il pensionato sessantenne di Palma di Montechiaro dovrebbe essere stato già ascoltato dai militari dell’Arma. La sua dichiarazione potrebbe rivelarsi fondamentale per fare chiarezza e consentire ai carabinieri di imboccare la giusta pista investigativa. I criminali, a quanto pare, non si sono lasciati tracce o indizi dietro le spalle. E pare anche che nessuno abbia visto, né tantomeno sentito nulla. Il messaggio intimidatorio però, per le modalità in cui è stato realizzato, avrà avuto bisogno di tempo.

Non è escluso, inoltre, che ad agire possano anche essere state più persone. Spetterà comunque ai carabinieri stabilire perché sia accaduto l’inquietante fatto che ha avuto a “bersaglio” il pensionato di Palma di Montechiaro. Importante, naturalmente, il danno provocatogli, anche se l’utilitaria pare che fosse anche vecchiotta. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento