rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca Palma di Montechiaro

Sorpreso con una pistola con matricola abrasa, 47enne torna libero dopo un mese e mezzo

Secondo il gip, le esigenze cautelari nei confronti di Rosario Napoli, arrestato il giorno della vigilia di Pasqua, si sono attenuate

Obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria tre volte alla settimana: il gip Alessandra Vella, al quale si è rivolto il difensore, l'avvocato Santo Lucia, ha ridotto la misura cautelare nei confronti del quarantasettenne Rosario Napoli, fermato dalla polizia l'11 aprile dopo un blitz nella sua casa di campagna di contrada Fumarolo, al termine del quale è stata trovata una pistola calibro 7,65 con matricola abrasa e relative munizioni.

Il giudice, dopo l'udienza di convalida, aveva disposto gli arresti domiciliari con l'autorizzazione a lavorare in smart working con l’istituto scolastico per cui è impiegato come tutor. 

L’operazione è scattata la mattina del sabato di Pasqua. Gli agenti, impegnati in un’operazione di ricerca di armi, sulla base di una precedente attività investigativa sono andati dritti nell’abitazione di campagna dell’insegnante e hanno eseguito la perquisizione trovando l’arma nascosta all’interno dell’appartamento. 

Napoli, durante l’interrogatorio di convalida dell’arresto, si è avvalso della facoltà di non rispondere e non ha dato alcuna giustificazione.

A distanza di circa un mese e mezzo, ritenendo che il decorso del tempo abbia affievolito le esigenze cautelari, le misura è stata attenuata e, di fatto, Napoli è tornato libero col solo obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso con una pistola con matricola abrasa, 47enne torna libero dopo un mese e mezzo

AgrigentoNotizie è in caricamento