Coppia presa con cocaina e marijuana nascosta in casa, una scarcerazione

Giuseppe Amato, 55 anni, è stato rimesso in libertà: nei suoi confronti è stato disposto l'obbligo di firma a Palma

Giovanna Maria Immacolata Cottitto e Giuseppe Amato

Il gip Luisa Turco, al quale si è rivolta l'avvocato Santo Lucia, ha scarcerato Giuseppe Amato, 55 anni, finito il 10 novembre agli arresti domiciliari insieme alla compagna Giovanna Maria Immacolata Cottitto, 31 anni, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga.

Gli agenti del commissariato, sulla base di una precedente attività investigativa che li aveva indirizzati in quell'appartamento di contrada Cappello, sono intervenuti insieme ai colleghi dell'unità cinofila della Questura di Catania e li hanno arrestati in flagranza di reato.

Nascosti all'interno della loro abitazione, sono stati trovati 36 grammi di cocaina e 5 di marijuana. La donna, ritenuta inconsapevole della presenza in casa della droga, era stata rimessa in libertà dal riesame mentre l'arresto di Amato era stato confermato. Adesso il giudice, dopo che la difesa ha manifestato l'intenzione di patteggiare o chiedere l'abbreviato, ha attenuato la misura disponendo il solo obbligo di dimora a Palma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento