Scomparso da 13 giorni, concluso il piano di ricerche della Prefettura

Vigili del fuoco, polizia, carabinieri e uomini della Protezione civile - ieri - si sono, in particolar modo, concentrati su un pozzo

Lo scomparso: Gioacchino Vella

Setacciati – nella zona del cimitero, ma non soltanto, - altri 59 ettari di territorio. E con la perlustrazione di poco meno di complessivi 400 ettari sembra essere finito ieri il piano provinciale di ricerche persone scomparse – attivato dalla Prefettura di Agrigento – per ritrovare Gioacchino Vella, disoccupato quarantaduenne, di cui non si hanno più notizie dal 25 settembre.

Sono in arrivo i cani per la ricerca di cadaveri 

Ieri, i vigili del fuoco, polizia, carabinieri e uomini della Protezione civile si sono, in particolar modo, concentrati su un pozzo. Nonostante gli sforzi, non è saltata fuori però alcuna traccia dello scomparso. Sembra probabile che nelle prossime ore la Prefettura possa convocare un tavolo per fare il punto della situazione e per stabilire come muoversi in attesa anche dell’arrivo delle speciali unità cinofile per la ricerca dei cadaveri.

Setacciati 135 ettari, nessun indizio è saltato fuori 

I poliziotti del commissariato di Palma di Montechiaro, coordinati dal commissario capo Tommaso Amato, continueranno però, nel frattempo, nell’attività investigativa già avviata subito dopo aver raccolto la denuncia di scomparsa. Resta forte l’appello lanciato dal sindaco di Palma di Montechiaro, Stefano Castellino: “Chi sa qualcosa, aiuti gli investigatori”.

L'appello del sindaco: "Chi sa, aiuti gli investigatori"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento