menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Con un'ascia davanti ai carabinieri", condannato pensionato di 85 anni

L'anziano è stato assolto, invece, dall'accusa di minacce gravi nei confronti del suo vicino di casa

Il giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Sabrina Bazzano, ha assolto dall'accusa di minacce gravi ai danni del vicino l'ottantacinquenne Salvatore Giganti di Palma di Montechiaro. Lo ha condannato, però, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. La pena è di 4 mesi di reclusione. I fatti al centro del processo si sono verificati il primo maggio del 2015. Un vicino di casa di Giganti, al termine dell'ennesimo litigio, ha chiamato i carabinieri perché, a suo dire, l'anziano, con un bastone di legno, colpiva la sua porta invitandolo ad uscire perché "era arrivata la sua ora". I militari dell'Arma, una volta sul posto, hanno cercato subito di bloccare l'anziano che - stando all'accusa - avrebbe brandito contro di loro un'ascia. L'anziano è stato difeso e rappresentato dall'avvocato Domenico Romano. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento