Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Il rapinatore seriale risponde al gip: "Ho fatto solo il palo, non sapevo che il mio complice fosse minorenne"

Nicola Milanese, 25 anni, di Palma di Montechiaro, sottoposto a fermo di indiziato di delitto, prova a difendersi dal gip che dovrà decidere se convalidare il provvedimento

“Ho conosciuto quel ragazzo solo pochi giorni prima di commettere insieme quelle rapine, non sapevo fosse minorenne. Io mi sono limitato a fare da palo, era lui a mettere a segno i colpi”. Nicola Milanese, 25 anni, di Palma di Montechiaro, sottoposto a fermo di indiziato di delitto dal pubblico ministero Antonella Pandolfi, si difende così – in realtà facendo una sostanziale confessione, pur sminuendo la portata degli episodi – all’udienza di convalida del provvedimento.

Quattro rapine e un assalto fallito, fermato 25enne

A decidere sarà, adesso, il gip Luisa Turco. Il suo difensore, l’avvocato Giuseppe Lauricella, ha chiesto al giudice di non convalidare il fermo e rimetterlo in libertà. Milanese è accusato di avere messo a segno quattro rapine e aver tentato, non riuscendoci, un quinto assalto. I due giovani avrebbero fatto irruzione in un negozio di alimentari, in un’agenzia di scommesse, in una farmacia e un’altra agenzia di scommesse, tutti di Palma.

Il colpo fallito è, invece, ai danni di un Compro Oro di Licata. Gli episodi sono stati messi a segno in due settimane, dall’11 al 25 febbraio scorsi e avrebbero fruttato, in tutto, 1600 euro. Una vera e propria escalation criminale che ha messo in allarme gli investigatori che sono riusciti a chiudere il caso in poche settimane.

I due giovani sono stati identificati grazie a testimonianze e alle immagini di videosorveglianza di un'agenzia di scommesse.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rapinatore seriale risponde al gip: "Ho fatto solo il palo, non sapevo che il mio complice fosse minorenne"

AgrigentoNotizie è in caricamento