"Venne trovato con 3 mila piante di cannabis", deve scontare la pena: arrestato

I poliziotti, nelle scorse ore, hanno eseguito un ordine di carcerazione a carico di Calogero Allegro, 32 anni

(foto ARCHIVIO)

Deve scontare la pena residua di due anni e due mesi di reclusione. I poliziotti del commissariato di Palma di Montechiaro, nelle scorse ore, hanno eseguito un ordine di carcerazione a carico di Calogero Allegro, 32 anni. Dopo le formalità di rito, il giovane è stato portato alla casa circondariale “Di Lorenzo” di Agrigento. Era la fine dell’aprile dello scorso anno quando il palmese veniva condannato – dal giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Agrigento, Alfonso Malato, - a tre anni di reclusione. Il Pm Andrea Maggioni aveva chiesto, invece, allora, la condanna a sei anni. Il Gup inflisse invece, appunto, la pena di tre anni. Pena, peraltro, ridotta di un terzo per effetto del rito abbreviato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Tremila piante di cannabis nel suo terreno", condannato a tre anni 

Era il 18 agosto del 2016 quando il palmese veniva trovato in possesso – e arrestato dai carabinieri – di circa tre mila piante di canapa indiana. Piante che, se immesse sul mercato, dopo averle essiccate, avrebbero fruttato – venne ricostruito allora – oltre due milioni di euro. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Licata, dopo un mese di indagini, scovarono – fra alberi di frutta e fichi d’India – la maxi piantagione di marijuana.  Oltre 3.000 le piante di cannabis indica, di altezza variabile dai 2 ai 5 metri, pronte per essere raccolte, che allora vennero sequestrate. L’allora disoccupato ventinovenne Calogero Allegro venne indagato per le ipotesi di reato di coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e venne arrestato. Nelle ultime ore, i poliziotti del commissariato di Palma di Montechiaro, che è coordinato dal commissario capo Tommaso Amato, hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione a carico del trentaduenne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus: muore commerciante di Canicattì, seconda vittima dopo l'anziana di Sambuca

  • Coronavirus, è di nuovo raffica di positivi a Ravanusa, Palma, Canicattì, Licata, Sciacca, Cianciana e Porto Empedocle

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 5 alunni positivi a Porto Empedocle e 3 a Lampedusa: salgono a 15 i contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento