Mamma e neonato cadono in casa: polizia scorta il piccino ferito alla testa fino all'ospedale

I medici del "San Giovanni di Dio" hanno già sottoposto il bimbo di 3 mesi alla Tac che ha dato esito negativo: non è in pericolo di vita. La donna, una casalinga, è scivolata mentre aveva in braccio il figlio

Mamma e neonato, di appena 3 mesi, cadono in casa. Il piccino batte la testa e riporta un brutto livido. I genitori terrorizzati, temendo il peggio anche perché il piccolo è svenuto, caricano il bambino in auto e - senza perder tempo - da Palma di Montechiaro, a gran velocità, si spostano verso il pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio".

Erano le 15,23 circa quando, al Villaggio Mosè, quell'autovettura - con a bordo la famiglia - ha incontrato un posto di controllo della polizia di Stato. I familiari del neonato, preoccupatissimi, si sono subito fermati e hanno chiesto aiuto. I poliziotti della sezione Volanti della Questura - naturalmente senza alcuna esitazione - hanno scortato, a gran velocità e sirene accese, il piccolo - sistemato su un'autoambulanza del 118 - fino al pronto soccorso.

Il neonato viene tenuto sotto costante osservazione. I medici del pronto soccorso e quelli del reparto di Pediatria hanno già sottoposto il bimbo ad una Tac che ha dato, per fortuna, esito negativo. Il piccoletto non è, per fortuna, in pericolo di vita. Secondo quanto è stato ricostruito dai poliziotti della sezione Volanti, che hanno sentito a sommarie informazioni la madre del piccolo, la casalinga è scivolata mentre aveva in braccio il figlio a causa di un cartone che c'era per terra.  

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

  • Difese immunitarie: come migliorarle con rimedi naturali

  • Come proteggere le nostre case dalle zanzare con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Colto da un malore mentre si fa il bagno, tragedia a Porto Empedocle: muore un uomo

  • Blitz "Assedio", le intercettazioni: "Io ci sono nato mafioso … mi devo vergognare che sono mafioso?"

  • Il pm la scagiona, lei muore poco dopo: la città piange Maria Garufo

  • Ricconi alla Scala dei Turchi, super yacht con scivolo gonfiabile

  • Auto travolge un ciclista, 51enne muore dopo l'incidente sulla statale Licata-Ravanusa

  • Si sfonda il tetto e il muratore precipita, grave trauma cranico: la prognosi sulla vita è riservata

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento