Cronaca

Niente fuga dal Nord, l'insegnante: "Tornerò a sentire 'u scrusciu du mari'"

La docente di Lettere è rimasta a Lama Mocogno in provincia di Modena. "Mi mancherà non fare la Pasqua con la mia famiglia, ma la salute e la vita vengono prima di tutto"

Nel riquadro Angela Pistone

"Ritornerò nella mia trinacria a risentire u 'scrusciu du mari' e a riabbracciare tutte le persone a me care". E' una promessa a se stessa e a tutti coloro che ama quella che è stata fatta da Angela Pistone, docente di Lettere nel Modanese. Insegnante - che vive a Lama Mocogno in provincia di Modena sull'appennino Tosco-Emiliano - come altri colleghi ed amici, ha scelto di rimanere al Nord e di non tornare - nonostante in questo momento d'apprensione e timori sia anche di supporto il calore familiare -  nella sua Palma di Montechiaro.

Coronavirus, tampone obbligatorio per tutti coloro che sono rientrati dal Nord

"Ho preferito e preferisco ancora rimanere al Nord per non rischiare e non far rischiare ai miei cari - ha raccontato l'insegnante ad AgrigentoNotizie - . Intanto lavoro da casa, con la didattica a distanza, svolgendo il mio compito con passione e dedizione come ho sempre fatto. Con i miei alunni facciamo squadra, loro riempiono le mie giornate. Mi mancherà fare la Pasqua con la mia famiglia, ma ogni scelta ha i pro e i contro. La salute e la vita vengono però sicuramente prima di tutto. Ritornerò nella mia trinacria a risentire 'u scrusciu du mari' e a riabbracciare tutte le persone a me care". 

Sugli emigrati rientrati - in fretta e in furia - dal Nord, l'insegnante non usa mezzi termini: "Credo che molti non abbiano neanche dichiarato il loro rientro". 

Niente fuga al sud per la paura del Covid 19, Andrea: "Rimanere a Milano è stata una scelta responsabile"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente fuga dal Nord, l'insegnante: "Tornerò a sentire 'u scrusciu du mari'"

AgrigentoNotizie è in caricamento