Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Palma di Montechiaro

Brucia l'auto di un bracciante, secondo rogo nel giro di poche ore

Accanto alla Fiat Seicento non sono state trovate tracce di liquido infiammabile, né bottiglie o taniche sospette. Motivo per il quale, i carabinieri parlando di un rogo dalla matrice ancora da accertare

Sono salite a due – nel giro di pochissime ore – le autovetture avvolte dalle fiamme a Palma di Montechiaro. All’alba di domenica, in via Cavour, è stata danneggiata da un incendio – dalla matrice incerta – una Fiat Seicento di proprietà di un trentenne bracciante agricolo. I carabinieri della stazione cittadina, coordinati dal comando compagnia di Licata, hanno già avviato le indagini per cercare di fare chiarezza su cosa abbia innescato la scintilla iniziale.

Distrutta dalle fiamme l'auto di un pensionato

Le fiamme sono state limitate ed hanno danneggiato – stando alla ricostruzione ufficiale del comando provinciale dell’Arma di Agrigento – la parte anteriore dell’utilitaria. Accanto alla Fiat Seicento non sono state trovate tracce di liquido infiammabile, né bottiglie o taniche sospette. Motivo per il quale, i carabinieri parlando di un rogo dalla matrice ancora da accertare. Spetterà chiaramente – come sempre avviene in casi di questo genere – alle indagini dei militari dell’Arma cercare di fare chiarezza e stabilire la natura dell’incendio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia l'auto di un bracciante, secondo rogo nel giro di poche ore
AgrigentoNotizie è in caricamento