Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca Palma di Montechiaro

Furti, rapine e ricettazione: scoperta un'associazione per delinquere

Cinque persone sono state bloccate e portate in Questura. Per alcuni di loro – almeno tre persone – sarebbero stati disposti dei fermi

Sarebbero indiziati di furto, rapina e ricettazione. E’ un’autentica associazione per delinquere quella che è stata scoperta dalla polizia di Stato – dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento in particolare - . Cinque persone sono state bloccate e portate in Questura, nella città dei Templi. Per alcuni di loro – almeno tre persone – sarebbero stati disposti dei fermi. Nell’inchiesta – realizzata, appunto, dai poliziotti della Squadra Mobile che sono coordinati dal commissario capo Giovanni Minardi – sarebbero coinvolte quattro persone di Palma di Montechiaro e una del Palermitano. Il riserbo da parte di investigatori e inquirenti è categorico. Nessuno lascia trapelare neanche la più piccola indiscrezione. Appare, pertanto, verosimile che i dettagli dell’operazione realizzata dalla Squadra Mobile, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Agrigento, si conosceranno nelle prossime ore: verosimilmente nella giornata odierna.

L’inchiesta della polizia di Stato avrebbe portato alla luce una associazione per delinquere finalizzata a furti, rapine e ricettazione. Ad essere individuata – ma sarà necessario attendere le relative conferme istituzionali – sarebbe stata una delle bande, se non la banda, dei furti messi a segno nelle villette e abitazioni di San Leone, ad Agrigento, di Siculiana, San Biagio Platani, Montallegro e Licata.

Pare che oltre ad aver condotto in Questura cinque persone – movimenti che non potevano passare inosservati – i poliziotti della Squadra Mobile abbiano effettuato una raffica di perquisizioni in tutta Palma di Montechiaro, ma non soltanto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti, rapine e ricettazione: scoperta un'associazione per delinquere
AgrigentoNotizie è in caricamento