Da Palma a Montallegro per un incontro amoroso, violando i divieti Covid: bloccato e sanzionato 70enne

La polizia municipale controllando l’autocertificazione ha trovato scritto l’inusuale e incomprensibile motivazione: “Questioni fisiologiche”

Voleva raggiungere Montallegro. Doveva farlo, secondo quanto ha riportato nell’autocertificazione, per “questioni fisiologiche”. Ma a Porto Empedocle, quella trasferta per “un incontro amoroso” è stata interrotta. E anche bruscamente visto che l’automobilista è stato sanzionato dalla polizia municipale.

E’ un settantenne l’uomo che s’è avventurato da Palma di Montechiaro. E doveva, appunto, secondo le sue intenzioni arrivare fino a Montallegro. Non è chiaro come l’anziano sia riuscito ad arrivare fino a Porto Empedocle, ossia se ha utilizzato stradine di campagna o provinciali varie o se si è mosso sempre lungo la statale 115. E’ certo però che all’altezza di contrada Vincenzella è incappato in uno dei tanti posti di controllo realizzati dalla polizia municipale di Porto Empedocle. Gli agenti hanno controllato i documenti e l’autocertificazione che riportava appunto l’inusuale e incomprensibile motivazione: “Questioni fisiologiche”. I vigili urbani hanno dunque cercato di capire e hanno chiesto spiegazioni proprio sulla motivazione che lo aveva portato a violare le prescrizioni anti-Covid. E la scoperta è stata per certi versi esilarante.

L’anziano palmese si stava spostando verso Montallegro perché aveva – a suo dire – un incontro amoroso. E’ stato appunto multato ed ha dovuto fare retromarcia, tornare a casa e, di fatto, rinviare quell’atteso incontro. I controlli – anche in vista della cosiddetta “fase 2” che dovrebbe un poco allargare le maglie autorizzando possibili spostamenti da un Comune all’altro senza fornire spiegazioni, giustificazioni e dunque autocertificazioni – vanno avanti. E le multe non mancano. Così come, di fatto, non mancano i casi più che curiosi. Fino ad ora si sono registrate giustificazioni di gente che da Palma si stava dirigendo verso Agrigento per andare a comprare l’acqua, o di chi ha raggiunto Porto Empedocle per andare a comprare la carne “nella macelleria dove si risparmia”. Ma ci sono stati anche casi – è successo ad Agrigento – dove una 50enne non ha voluto dire perché fosse per strada e non ha voluto neanche indicare il suo domicilio. E’ stata multata e denunciata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento